- Poeta ungherese, nato nel comitato di Pest, a Kiskőrös, il 1° gennaio 1823. Le spiana efficacemente la strada con poesie piene di forza suggestiva; diventa il vero idolo della gioventù e quando sotto l'influsso della rivoluzione francese anche a Pest si passa all'azione, il P. ha una parte direttiva nel movimento rivoluzionario. Poeta di immediata reazione emotiva, la sua vita si ricostruisce abbastanza facilmente dalle sue poesie, e non fa meraviglia se i generi rivoluzionario, sociale e amoroso siano tuttora presso i lettori considerati come i generi più petofiani della sua produzione poetica. Caratteristiche fisiche Le poète de la Révolution hongroise. Con Maurizio Jókai e con altri otto compagni suoi egli progettò allora di fondare un giornale per divulgare le idee e l'arte nuova della generazione dei giovani scrittori. - Poeta ungherese, nato nel comitato di Pest, a Kiskőrös, il 1° gennaio 1823. Nato da famiglia di umilissime condizioni, ebbe una gioventù movimentata (fu anche commediante girovago), il che non gli impedì di formarsi una cultura notevole, sì da essere in grado a 26 anni di tradurre poeti classici dall'inglese, dal francese, dall'italiano; a 23 anni era il primo poeta lirico ungherese. Ciò nonostante egli ritornò ancora una volta al teatro. Petőfi , Sándor Poeta e rivoluzionario ungherese (Kiskőrös 1823-Segesvár 1849). Espletando funzioni di bibliotecario fin dalla giovinezza, fece molte letture accentuando la precocità del suo ingegno. Non imitò coscientemente la canzone popolare, ma fu lo spirito di essa a vivere e ad agire in lui. Tutti i diritti riservati. Morì nel 1849, a 26 anni, nella battaglia di Segesvár (attualmente Sighișoara, in Romania), una delle battaglie della rivoluzione ungherese del 1848 contro gli Asburgo, ed è considerato fra gli ungheresi come eroe e poeta nazionale. Il suo sistema etico-filosofico e la sua vita tutta poggiano completamente sulla morale dominante; la venerazione per i suoi genitori, la stima nell'amicizia, gli amori in cui sin dalle prime vampe domina sempre l'idea del matrimonio, la fedeltà coniugale, come il suo odio contro ogni forma di tirannide e di ingiustizia sociale, non sono che conseguenze di questa morale semplice e pura. We accept all major credit cards from Canada. Prese parte alle ... Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani S.p.A. © Tutti i diritti riservati. Petőfi Sándor (született Petrovics Sándor, Kiskőrös, 1823. január 1. E infine la poesia-profezia con la quale predisse con esattezza la propria tragica fine: Un pensiero mi tormenta! Di qui anche l'inguaribile biografismo della maggior parte dei suoi divulgatori, critici e commentatori. Poesie scelte, Torino 1931. I suoi versi, dal primo all'ultimo, sono poesie d'occasione nel senso del Goethe: c'è in essi tutta la biografia esteriore e intima del loro creatore. Questo componimento, con i suoi quadri del bassopiano, col suo accentuato patriottismo e col suo pathos lirico rivela alcuni tratti caratteristici della poesia petöfiana e a buon diritto fu sempre messo dal poeta in testa alle diverse raccolte dei suoi versi. Importante anche la sua opera di traduttore (Epopea di Gilgamesh, poeti indiani, cinesi, francesi e, tra gli italiani, Dante, G. Leopardi, G. D'Annunzio). dell’ungherese puszta (v.): nella sua poesia è tutto il sole della pusta selvaggia, è il fremere del cavallo ungherese (Carducci, parlando del poeta ungh. XXXVI, 416, 427; Nubi, Mantova 1906; F. Vellani-Dionisi, Antologia Petöfiana, Milano 1929, con prefazione di G. Pekár e uno studio del traduttore; S. Rho, Poemetti. Petőfi , Sándor Poeta e rivoluzionario ungherese (Kiskőrös 1823-Segesvár 1849). Ai primi di settembre il P. entrò nella guardia nazionale, poi passò nell'esercito; dal campo de Honvéd si trasferì a Debrecen per istruire le reclute. Sándor Petőfi - Wikipedia. Nel febbraio del 1844 si recò a piedi a Pest per sottoporre i suoi componimenti al Vorosmarty, che riconobbe nel giovane suo compagno capacità eccezionali e curò personalmente l'edizione di una raccolta di 109 poesie, apparsa nell'ottobre del 1844 col titolo: Petöfi Sándor versei (Liriche di A. P.).Allora il P. era già viceredattore del Pesti Divatlap e con le poesie pubblicate in questo periodico s'era acquistata negli ambienti giovanili una popolarità uguale all'ostinata incomprensione incontrata presso i poeti da salotto, per i quali erano cose rozze e sciatte la fresca semplicità, l'immediatezza, le forme tratte dalle canzoni popolari e gl'inusitati soggetti della lirica del P. L'animosità degli avversarî arrivò al punto da fraintendere del tutto il poemetto eroicomico, apparso contemporaneamente alle Liriche col titolo di A helység kalapácsa (Il martello del comune) e in cui veniva presa in giro l'ampollosa verbosità della letteratura narrativa dell'epoca. Due anni dopo è ad Aszód, dove segue i corsi ginnasiali, dimostrando disposizione per la poesia, amore per la lingua latina e una forte passione per il teatro. : P. Gyulai, P. S. és lirai költészetünk (A. P. e la nostra poesia lirica), in Uj Magyar Muzeum, 1854, e in Petőfi Könyvtar, n. 5, 1908; F. Salamon, P. S. ujabb költeményei (Nuove poesie di A. P.), in Budapesti Szemle, 1858; id., Irodalmi tanulmányok, Budapest 1889, I; Z. Ferenczi, P. életrajza (La biografia di P.), Budapest 1896, I-III; Petőfi-Album, a cura di L. Bartók, A. Endrődi e T. Szana, ivi 1898; F. Riedl, P. S., in Képes Magyar Irodalomtörténet, a cura di Z. Beöthy e F. Badics, II, ivi 1907; Petőfi-Konyvtár (Biblioteca Petőfiana), a cura di A. Endrődi e Z. Ferenczi, 30 fasc., ivi 1908-11. In effetti rivoluzionò le diverse forme immutabili, rigide, spesso monotone del sec. Maturato nelle concezioni poetiche e politiche, P. animò il risorgimento ungherese (Nemzeti dal "Canto nazionale", 1848), che ispirò alcune delle sue principali opere: il poema Az apostol (1848; trad. Sándor … 2, pagg. Sandor Petofi: il cantore del popolo ungherese – di Lino Di Stefano. Edizioni complete: P. S. összes művei (Op-re complete di A. P.), con introduzione biografica di Maurizio Jókai, a cura di A. Havas, Budapest 1892-96, voll. Il giovane sedicenne abbandonò allora la scuola di Selmec, emigrò a Pest, dove si adattò a fare da comparsa nei teatri. Sándor Petőfi (Kiskőrös, 1º gennaio 1823 – Segesvár, 31 luglio 1849) è stato un poeta e patriota ungherese. Verso la fine del gennaio seguente presta servizio nell'esercito transilvano del generale Bem, che lo nomina subito suo aiutante e che cerca di tenere il poeta lontano dai pericoli dandogli incarichi nelle retrovie. Tanulmányok, ivi 1920); M. Babits, P. és Arany (in Irodalmi problémák), ivi 1917; J. Horváth, P. S., ivi 1922 (importante); Fr. Tornato a Pest, sbocciò in lui la speranza d'un nuovo amore; ma il suo affetto non fu ricambiato, sicché nella maggior parte delle poesie apparse nell'ottobre del 1845 col titolo Szerelem gyöngyei (Perle d'amore) e dedicate appunto a Berta Mednyánszky, c'è più giuoco di fantasia che palpito d'amore. Reclama l'indipendenza del paese dall'Austria, l'abolizione dei privilegi sociali e attende con ansia la rivoluzione. Sándor Weöres (1913 – 1989), poeta ungherese. Sándor Petőfi. 27-28; H. Lenkei, I. Kont, L. Baróti, A. Kőrösi, V. Vikár, B. Vikár: P. a világirodalomban (P. nella letteratura universale); n. 29-30; S. Endrődi, P. napjai a magyar irodalomban (I giorni di P. nella letteratura ungherese); P. -almanach, a cura di Z. Ferenczi, ivi 1909; J. Hartmann, P. -tanulmányok (Studî su P.), ivi 1910; J. Péterfy, P. S. -ról (Su A. P.), ivi 1913; D. Szabó, P. művészi fejlődése (Sviluppo artistico di P., in Egyenes úton. La sua v... scrittore e drammaturgo ungherese (Budapest 1912-1979). Laur... De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara. Arruolatosi nelle truppe rivoluzionarie del generale Bem, morì ... Petőfi ‹pä´tööfi›, Sándor. La sua opera poetica offre una straordinaria varietà tematica e stilistica che trascorre dal surrealismo al simbolismo, alla poesia popolare in un dettato poetico di grande raffinatezza formale. Maggiore lirico ungherese della sua generazione, animò il risorgimento della sua patria con Nemzeti dal («Canto nazionale», 1848) e il poema L’apostolo (1848). La sua poesia è caratterizzata da un linguaggio nuovo, alimentato dalla conoscenza e dal gusto della lirica popolare della sua terra, in assoluta rottura con l'accademismo formale della poesia che lo precede. Il padre cambiava continuamente mestiere (fu macellaio, oste, agricoltore, allevatore) e residenza, donde i frequenti cambiamenti di luoghi e di scuole cui il giovane Petőfi dovette sottostare: si alternarono nella sua carriera scolastica istituti cattolici, luterani e calvinisti, ungheresi e sassoni, tra borghi agricoli e cittadine minerarie, cosicché ben presto egli acquistò una conoscenza diretta della terra ungherese e delle sue popolazioni, conoscenza tanto più profonda in quanto i frequenti spostamenti avvenivano il più delle volte a piedi. Caratteristiche fisiche L'anno che va dalla conoscenza con Giulia Szendrey al giorno del suo matrimonio con essa (8 settembre 1846-8 settembre 1847), costituisce il più luminoso capitolo della storia della canzone ungherese. Cominciò allora un'epoca di travagli e di privazioni. poeta ungherese (Szombathely 1913-Budapest 1989).
Come Scrivere Una Recensione Positiva, Teatro Classico - Cruciverba, Trapunta Matrimoniale Zucchi, Figurine Me Contro Te Prezzo Edicola, Bellitalia , Oggi, Ableton Track Launch, Etica Tommaso D'aquino, Oggi Cronaca San Bartolomeo Al Mare, Immagine Di Padre Pio Gratis, Chiesa Di Sant'anna La Misericordia Palermo,