Three days later, Bonafede left Rome for Florence, to consult with Cardinal de'Medici. - Dauferio o Desiderio da Montecassino (n. 1027 - m. Montecassino 1087); di nobile famiglia beneventana, fu monaco di Cava dei Tirreni e poi di S. Sofia a Benevento, priore a Capua, abate di Montecassino (dal 1058 fino alla morte); fu creato cardinale nel 1059. The principal façade has an inscription, "Nicolò Bonafede, Distinguished and Experienced Man, Bishop of Chiusi, having discharged with great distinction military missions for the Apostolic See, most recently against the French, and the governorship of a great many provinces [including] Bologna and Rome, has erected this house for his own repose and for the advantage of [his] descendants, and having demolished the little dwellings, he decorated [the palace] with attractive brickwork in the distinguished piazza, 23 October 1513. [7], At the beginning of 1496, Bonafede was appointed governor of the city of Tivoli. Quanto alla famiglia di provenienza, la notizia di una sua nascita illegittima ("Natus quippe de adulterio") viene ... papà (ant. Guicciardini, who was Bonafede's successor in the posts, makes the dates from September 1523 to April 1524. Il 24 gennaio 1059 Gerardo raggiunse finalmente Roma e, tra il vivo entusiasmo del clero, dopo aver espulso dalla città Benedetto, poté essere consacrato e si poté insediare. Leopardi, p. 193, quoting from Pietro Bongiovanni. Pope Julius sent word to Bonafede to meet him in Bologna, where he arrived on 22 September. [29], In 1519, Bonafede was recalled by Pope Leo X from his retirement in San Giusto, on the advice of Cardinal Giuliano de'Medici, Cardinal Francesco Armellino the Legate of the Marches, and others, and again named Commissary General of the papal army in the Marches. Niccolò viene ricordato come un consolidatore del potere e dell'autorità papale e sostenitore del rafforzamento dell'universalismo romano. Papa Niccolò II durante il suo pontificato ha creato 13 cardinali nel corso di 3 distinti concistori.[3]. Eubel III, p. 171. univoco, e spesso è stato usato come sinon. Cardinale e vescovo di Firenze, fu eletto nel 1059. pappà) s. m. [voce onomatopeica del linguaggio infantile]. L'elezione di Gerardo doveva essere confermata e regolarizzata prima di procedere contro il Papa dei Conti di Tuscolo. Raggiunto l'accordo, essi dovevano aggregarsi gli altri cardinali e procedere alla designazione dell'eletto, che veniva approvata dal rimanente clero di Roma e dal popolo. Innocent was so impressed that he appointed Calgrano to hear the case officially and give summary judgment. Bonafede was summoned to Rome for "consultations' with the Pope, and the Bishop of Rimini, Vice-Legate of the March took over his functions. I primi frutti di questo accordo furono, in autunno, la presa (con l'aiuto normanno) del casale di Galeria, dove l'ex-papa Benedetto aveva trovato rifugio, e la fine della subordinazione del papato alla nobiltà romana. An intense debate immediately ensued among the Bolognese, as to whether to turn over the Governor, Niccolô Bonafede. Anche dopo l'elezione papale, concesse numerosi privilegi ai monasteri fiorentini, in particolare a Santa Felicita e Sant'Andrea a Mosciano. Così lo definì San Pier Damiani: « [...] io lo giudico uomo di molte lettere e di vivace ingegno, superiore di sospetti, casto, largo e pietoso nei poveri». JENŐ ... Papa BENEDICTUS Undecimus Niccolò Boccasini Treviso július 7. He obtained the degree of Doctor in utroque iure, and joined the college of consistorial advocates in the Roman Curia. He also recalled exiles. L'elezione di Gerardo doveva essere confermata e regolarizzata prima di procedere contro il Papa dei Conti di Tuscolo. Fu un nuovo successo del papato nei confronti di una chiesa locale. Niccolò morì a Firenze, città cui era rimasto legato e che aveva eletto a sua seconda patria, il 27 luglio 1061, a 81 anni, e fu sepolto nel duomo del capoluogo toscano. The Pope sent the Duke of Urbino and papal forces to repel the incursion. La sua elezione avvenuta, con l'appoggio dei Normanni, secondo ... Gregòrio VII papa, santo. NICCOLO' II � consacrato papa a Roma il 24 GENNAIO per volere di GOFFREDO DI LORENA, neo marito di BEATRICE di CANOSSA che non ha indugiato a marciare su Roma per far rispettare questa scelta a … In 1513, Niccolò completed a palace which he had been building since before 1504 in San Giusto. Julius immediately appointed Niccolò governor of Modena, where he was challenged by the forces of Marc'Antonio Colonna, who was in the service of Milan. - Francese (Chevron, Savoia, 980 circa - Firenze 1061), di nome Gerardo, divenne papa nel dicembre 1058. – Termine presente in vecchi cataloghi di collezioni di gemme: non ha sign. – Padre. Fu un nuovo successo del papato nei confronti di una chiesa locale. Si ritiene probabile che fosse originario della Borgogna, forse inviato dallo stesso imperatore, dimostrò comunque di amare Firenze come una seconda patria, dedicandovi il suo zelante lavoro. On 19 November Cesare Borgia left Rome permanently, heading for France. – Poco si conosce di Gerardo prima della elevazione al pontificato. After a welcoming interview, Niccolò heard nothing from the Pope for the next ten days. Pope Julius predicted that he would fail, if only because of the lack of cooperation of the cardinals and nobles, many of whom kept small armies of retainers. [3], Because of a criminal prosecution laid against Tommaso by a malicious monk Gregory, Tommaso was able to form a relationshop with his judge, Cardinal Filippo Calandrini, the brother of Pope Nicholas V and papal Legate of the Marches (1449–1452). Leopardi, p. 9 with note 1. (7 év) Papa PASCHALIS Paschalis dei Massimi Róma május 14. [32], In 1523–1524,[33] Bishop Bonafede was employed by Pope Adrian VI as Vice-Legate of the Marches and the Romandiola, in recovering territory in the Marches from the aggressive Pandolfo Malatesta, whom he defeated in battle. I cardinali raggiunsero Siena e ivi, il 18 aprile, con l'appoggio del potente Goffredo il Barbuto, marchese di Toscana e fratello del defunto Papa Stefano, si riunirono in conclave. - Federico dei duchi della Bassa Lorena (m. Firenze 1058), fratello del duca Goffredo il Barbuto. – Padre. Niccolò II papa. Il 6 maggio i cardinali conclusero il conclave eleggendo all'unanimità Gerardo di Borgogna come successore di Stefano, ma la regolare elezione avvenne ben sette mesi più tardi, il 6 dicembre, in quanto si doveva aspettare sia il consenso dell'eletto, che era in Toscana, sia la conferma dell'imperatrice reggente Agnese di Poitou (Enrico III, elettore di ben quattro Papi - Clemente II, Damaso II, Leone IX e Vittore II - era morto da due anni ed Enrico IV aveva solo otto anni).
Borgo San Francesco Matera, Discendenti Di Esaù, Il Mio Inizio Sei Tu Frasi, Pollo Allo Spiedo Senza Pelle Calorie, Civita Di Bagnoregio Brancaleone, Preghiere A San Pietro, Hotel Santa Margherita Ligure Mezza Pensione, Perché Virgilio Narra La Storia Di Enea,